domenica 26 giugno 2011

Ave Maria, Madre di Dio


27 Giugno - Madonna del Perpetuo Soccorso (1866) -- Saint Cyrille
   
 

Ave Maria, Madre di Dio

Ave Maria, Madre di Dio, venerato tesoro di tutto l'universo, luce che non si spegne, tu dalla quale è nato il sole e la giustizia, scettro della verità, tempio indistruttibile. Ave Maria, dimora di Colui che nessun luogo contiene, tu che hai fatto pulsare una spiga che mai morirà. 

Attraverso te i pastori hanno reso grazia a Dio, attraverso te è benedetto, nel Vangelo, colui che viene nel nome del Signore. Attraverso te è glorificata la Trinità e la Croce viene adorata nell'universo intero. Per tua causa esultano i cieli e l'umanità decaduta è stata innalzata. Attraverso te il mondo ha finalmente conosciuto la Verità. 

Grazie a te, su tutta la terra, sono state fondate le chiese e attraverso te il Figlio unico di Dio ha fatto risplendere la Sua luce su coloro che erano avvolti dalle tenebre, assisi all'ombra della morte. Grazie a te gli apostoli hanno potuto annunciare la salvezza alle nazioni. Come cantare degnamente la tua lode, Oh Madre di Dio, per la quale la terra trasale di allegria?
 
 
San Cirillo Alessandrino (v.380-v.444) 
Difensore del titolo di Maria "Théotokos" al Concilio d'Efeso (431) 
 
 
 
 

Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesú. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte.
Amen.
_________________________________________________________________________________
Il Signore rivolga su di noi il Suo Volto, ci Benedica e ci dia la Pace.

"Mio Dio, Ti Amo! Abbi pietà di noi e del mondo intero!"

venerdì 24 giugno 2011

30.mo anniversario delle apparizioni di Maria


sabato 18 giugno 2011

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo

Gloria al Padre, al Figlio, allo Spirito Santo.

Oggi la  Chiesa celebra il mistero della Trinità, mistero infinitamente distante da noi, povere
creature, la Trinità ha voluto chinarsi su di noi per redimerci, per santificarci e renderci partecipi
della Sua natura divina e della Sua beatitudine. Il Padre e lo Spirito Santo ci hanno tanto amati
da darci il Verbo; il Padre e il Verbo con il loro amore incommensurabile ci hanno dato lo
Spirito Santo. Amore grande, unico che inizia con il Battesimo e viene rinnovato con la Cresima
(confermazione), non è passeggero ma perdura nella nostra anima (Gv 14,23-31) .

Amatissimi, si,noi crediamo in un Dio che si presenta come comunione di amore
per dire che ci ama e ci esorta ad imitarlo.
Lui ci ama, ci ha creati, ci ha plasmati e preparati alla missione che ognuno
di noi deve compiere per Lui nel tempo. Apriamo il nostro cuore e lasciamo
entrare quel Fuoco che brucia come roveto ardente ma non consuma, anzi ci farà
riposare e ci illuminerà diventando il centro della nostra vita. Anche le croci
diventano leggeri perché il nostro cuore è ricolmo di felicità. Il cuore è
talmente ricolmo che diventa come un vaso che sta per traboccare. In Te Signore,
mio adorato trovo tutto... la delizia del creato, la pace, la serenità, la
gioia... mi sento appagata di tutto... la mia anima non cerca altro. Credetemi,
vorrei che ogni anima provasse le mie stesse sensazioni e vivere in questo
Amore. Signore mio, Padre, Figlio e Spirito Santo, manda le Tue grazie su tutti
coloro che non Ti conoscono, per coloro che il nemico ha distratto e sedotto
conducendoli sulla via della perdizione... fa o mio Dio che le coscienze si
risveglino e volino nel Tuo Cuore ansiose di ricongiungersi a restare sempre con Te.
Tu mio Signore, ci hai creati anime libere consapevoli di dire si oppure dire
 
no al proprio destino. Siamo esseri liberi di volare verso il Cielo oppure
restare ad infangarci nel fango del mondo e perderci.
La vita cristiana è proprio questa riconoscere l' Amore di Dio è credervi.
Benedetto XVI nella sua enciclica Deus charitas est ha detto: "Davanti alla
Trinità le nostre parole sono sempre povere e nascono tante domande. Eppure è un
mistero di cui abbiamo esperienza: nell'amore umano succede qualcosa di simile
esempio: due che si amano diventano una cosa nuova pur rimanendo se stessi,
scaturisce una realtà che prima non esisteva, come una scheggia di Dio che
penetra nel nostro profondo della nostra anima che giorno dopo giorno viene
plasmata fino ad essere una cosa sola.
O Santissima Trinità, mistero sconfinato e inesauribile di amore e di bontà che col Santo Battesimo hai posto la Tua Dimora nel mio cuore fa che ogni giorno io possa adorarti e vivere in piena comunione con TE

Maria Maistrini
 

venerdì 17 giugno 2011

VIVERE CON GESU' E' MERAVIGLIOSO



Vivere con Gesù è meraviglioso! Lui ti avvolge nella Sua radiosità e nel Suo
incommensurabile Amore fino a farti staccare da tutto ciò che è del mondo, hai
voglia solo di cose di lassù, e cerchi di attirare a te tutta quella luminosità
che solo il Cielo ti può donare. Bisogna nutrirsi giorno dopo giorno della Sua
Parola e cercare non solo di assaporarne le delizie, ma viverla anche e
trasferire a tutti quelli che ti circondano tutto quell'amore, quella gioia,
quella pace che da essa scaturisce. Quando Gesù ti irradia del Suo Amore, tu
comprendi quello che prima non riuscivi a capire, cresci in santità e il tuo
cammino si illumina sempre di più, la strada diventa sempre più luminosa...Gesù
ti riempie di doni se allarghi il tuo cuore e la tua mente fino a diventare un
contenitore molto capiente per poi contenere tutte le delizie che Gesù vorrà
donarti. Gesù ci riempie in abbondanza di doni perché noi possiamo trasferirli
a chi luce non ha. Noi dobbiamo essere come un fiume
nel deserto dove non c'è acqua ,in modo da poter dissetare tutti coloro che
sono arsi dal veleno e dalla sofferenza e che vogliono vivere aspettando che
cessi la siccità.
O dolce Gesù, attirami sempre di più verso la Tua Luce, e fa che nessuno possa morire senza aver assaporato le delizie del Tuo incommensurabile Amore.

Il Signore ci benedica e ci custodisca. Mostri a noi la Sua faccia e abbia di
noi misericordia. Volga a noi il Suo sguardo e ci dia pace.
Il Signore ci benedica. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen.
Maria Maistrini

mercoledì 15 giugno 2011

ALLA SCUOLA DI MARIA

ALLA SCUOLA DI MARIA

Dio progettò Maria affinché divenisse nostra Madre e si prendesse cura degli uomini, in particolare, di tutti i cristiani.

Ogni persona su questa terra ha un periodo di prova e quindi di lotta, affinché la sua anima si sviluppi per raggiungere la piena maturità al momento dell'incontro con il Risorto.

La Madonna ci vede dal cielo come bambini in cammino di formazione per una maturazione di fede; infatti diventiamo adulti solo quando la nostra anima si è plasmata e riempita di Dio.

Per raggiungere la meta dobbiamo essere fedeli alla grazia: noi siamo stati creati per il Cielo. La terra è una scuola di formazione; la maturità è l'esternarsi in Dio, la Madonna è la nostra premurosa Maestra.



Ave Maria e avanti tutta!

Maria Maistrini

martedì 14 giugno 2011

Inno alla SS. Trinità

INNO ALLA SS. TRINITA’

Ave o eterno sovrano, Dio vivente, che esisti dall’eternità! Giudice tremendo e giusto, Padre sempre buono e misericordioso! A te sia resa nuova ed eterna supplica, lode, onore e gloria, per mezzo della tua Figlia vestita di sole, nostra ammirabile Madre! Amen. “Tu grande Mediatrice di grazie, - “Prega per noi”!

Ave, o Uomo – Dio immolato Agnello sanguinante, Re della pace, Albero della vita, tu nostro Capo, porta di ingresso al Cuore del Padre, Figlio eterno del Dio vivente, che con Colui che è, regni in eterno! A te sia data potenza, ora e nei secoli, e gloria e grandezza, e adorazione e riparazione e lode, Per mezzo della tua immacolata Genitrice, nostra ammirabile Madre! Amen. “Tu, fedele Mediatrice di grazie, - “Prega per noi!”

Ave, o Spirito dell’Eterno, sorgente inesauribile di santità, operante in Dio dall’eternità! Torrente del fuoco dal Padre al Figlio, Uragano impetuoso, che spiri forza, luce e fuoco nelle membra del Corpo mistico! Tu eterno incendio d’amore, Spirito di Dio che operi nei viventi, tu rosso torrente di fuoco che scorri eternamente vivo nei mortali, a te sia data gloria, potenza e bellezza ora e in tutta l’eternità per mezzo della Tua Sposa coronata di stelle, nostra ammirabile Madre! Amen. “Tu, Mediatrice di tutte le grazie: “Prega per noi”.

Questo inno venne cantato il 25 giugno 1946 a Marienfried da una grande schiera angelica durante l’apparizione della Madonna.

venerdì 10 giugno 2011

A Pentecoste, tutti i discepoli di Cristo sono chiamati a diventare testimoni.


Il miracolo della Pentecoste, realizzatosi attraverso la discesa dello Spirito Santo sugli Apostoli riuniti nel cenacolo, viene descritto  da Luca nel 2° capitolo degli Atti degli Apostoli: “Quando il giorno della Pentecoste giunse, tutti erano insieme nello stesso luogo.(..) Apparvero delle lingue come di fuoco che si dividevano e se ne posò una su ciascuno di loro. Tutti furono riempiti di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue come lo Spirito Santo dava loro di esprimersi.”
Così si realizzò il miracolo divino della Pentecoste: gli apostoli, ricevuto il dono dello Spirito Santo, furono colmi della sapienza e dei doni di Dio dei quali si servirono per diffondere il messaggio del Padre celeste.

Amatissimi, Gesù ci ha promesso che lo Spirito Santo sarà la guida, l'animatore
e il consolatore degli apostoli, della Chiesa e della vita dei cristiani, sarà sempre
presente anche se invisibile - continuerà ad ispirare la divulgazione del Vangelo di
salvezza e aiuterà a comprendere il significato del messaggio di Cristo; che ne
assicurerà la continuità. Lui il Consolatore, il Paraclito, farà si che nella Chiesa
perduri sempre la stessa verità. Gesù riferendosi agli Apostoli e in seguito, troverà fondamento della continuazione tra le generazioni di discepoli e di confessori di Cristo, che si susseguiranno nei secoli ci dice : "Quando verrà il consolatore,  che io vi manderò dal Padre, lo Spirito di verità che procede dal Padre, Egli mi renderà testimonianza; e anche voi mi renderete testimonianza, perché siete stati con me fin da principio" (Gv 15,26-27). Pertanto fratelli e sorelle amatissimi, apriamo il nostro cuore all'accoglienza del Suo messaggio, cercando di conformarci a Cristo con uno stile di vita corrispondente. Lo Spirito Santo è la suprema guida dell'uomo, è la luce che illumina la nostra anima, e noi che siamo pieni di Spirito Santo dobbiamo portare a tutti gli uomini l'annuncio di ciò che Cristo fece ed insegnò,
specialmente della sua croce e della sua Risurrezione, anche noi come Cristo
dobbiamo accettare con fede le croci di tutti i giorni aprendo gli occhi dello spirito
e distribuendo a tutti dolcezza e amore.

A Pentecoste, tutti i discepoli di Cristo sono chiamati a diventare testimoni.
Vieni Santo Spirito, che procedi dal Padre e dal Figlio! Vieni Spirito Santo, Alfa e Omega dell'Universo! Vieni Spirito Santo che con Maria ci hai dato Gesù Cristo! Vieni Spirito Santo, soffio che genera la vita! Vieni Spirito Santo, Sposo di Maria! Vieni Spirito Santo, Voce della Chiesa! Vieni Spirito Santo guida della barca di Pietro. Vieni Spirito Santo luce del Sommo Pastore. Viene Spirito Santo che conduci ai sentieri divini. Vieni Spirito Santo anima della Chiesa, sposa bella di Cristo. Viene spirito Santo custode e guida della chiesa madre dei Santi. Vieni Spirito Santo, anima di chi abiti! So che se ti chiamo, tu vieni a me, perché... Sei ... Colui che soffia dove vuole; Colui che non ha né spazio né tempo; Colui che abita in ogni luogo e in ogni cuore! Perché sei...ogni moto d'Amore! Sei...l'aurora! Sei...Il presente e il tuo futuro! Perché prima che il mondo fosse Tu Eri! Perché Tu sei..."Persona" con il Padre e il Figlio! Vieni Spirito Santo, donami sapienza e scienza, fammi comprendere la verità tutta intera... Donami la Tua Luce... Vieni Spirito Santo scendi dentro di me, illumina le tenebre del cuore mio... Vieni e prometto che questo mio povero cuore diventerà il tempio del Tuo riposo. Amen, Amen.

Ave Maria!

Maria Maistrini

Il Santo Rosario del Vaticano...pregate con me!!!







http://farm2.static.flickr.com/1159/558258166_17430cdb60.jpg





Esposizione dei misteri

Il Rosario è composto di venti "misteri" (eventi, momenti significativi) della vita di Gesù e di Maria, divisi dopo la Lettera Apostolica Rosarium Virginis Mariae, in quattro Corone.

La prima Corona comprende i misteri gaudiosi (lunedì e sabato), la seconda i luminosi (giovedì), la terza i dolorosi (martedì e venerdì) e la quarta i gloriosi (mercoledì e domenica).

«Questa indicazione non intende tuttavia limitare una conveniente libertà nella meditazione personale e comunitaria, a seconda delle esigenze spirituali e pastorali e soprattutto delle coincidenze liturgiche che possono suggerire opportuni adattamenti» (Rosarium Virginis Mariae, n. 38).

Per aiutare l'itinerario meditativo-contemplativo del Rosario, ad ogni "mistero" sono riportati due testi di riferimento: il primo della Sacra Scrittura, il secondo del Catechismo della Chiesa Cattolica.



Archivio blog

Le omelie di Padre Raniero Cantalamessa