domenica 26 giugno 2011

Ave Maria, Madre di Dio


27 Giugno - Madonna del Perpetuo Soccorso (1866) -- Saint Cyrille
   
 

Ave Maria, Madre di Dio

Ave Maria, Madre di Dio, venerato tesoro di tutto l'universo, luce che non si spegne, tu dalla quale è nato il sole e la giustizia, scettro della verità, tempio indistruttibile. Ave Maria, dimora di Colui che nessun luogo contiene, tu che hai fatto pulsare una spiga che mai morirà. 

Attraverso te i pastori hanno reso grazia a Dio, attraverso te è benedetto, nel Vangelo, colui che viene nel nome del Signore. Attraverso te è glorificata la Trinità e la Croce viene adorata nell'universo intero. Per tua causa esultano i cieli e l'umanità decaduta è stata innalzata. Attraverso te il mondo ha finalmente conosciuto la Verità. 

Grazie a te, su tutta la terra, sono state fondate le chiese e attraverso te il Figlio unico di Dio ha fatto risplendere la Sua luce su coloro che erano avvolti dalle tenebre, assisi all'ombra della morte. Grazie a te gli apostoli hanno potuto annunciare la salvezza alle nazioni. Come cantare degnamente la tua lode, Oh Madre di Dio, per la quale la terra trasale di allegria?
 
 
San Cirillo Alessandrino (v.380-v.444) 
Difensore del titolo di Maria "Théotokos" al Concilio d'Efeso (431) 
 
 
 
 

Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesú. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte.
Amen.
_________________________________________________________________________________
Il Signore rivolga su di noi il Suo Volto, ci Benedica e ci dia la Pace.

"Mio Dio, Ti Amo! Abbi pietà di noi e del mondo intero!"

Nessun commento:

Posta un commento

Il Santo Rosario del Vaticano...pregate con me!!!







http://farm2.static.flickr.com/1159/558258166_17430cdb60.jpg





Esposizione dei misteri

Il Rosario è composto di venti "misteri" (eventi, momenti significativi) della vita di Gesù e di Maria, divisi dopo la Lettera Apostolica Rosarium Virginis Mariae, in quattro Corone.

La prima Corona comprende i misteri gaudiosi (lunedì e sabato), la seconda i luminosi (giovedì), la terza i dolorosi (martedì e venerdì) e la quarta i gloriosi (mercoledì e domenica).

«Questa indicazione non intende tuttavia limitare una conveniente libertà nella meditazione personale e comunitaria, a seconda delle esigenze spirituali e pastorali e soprattutto delle coincidenze liturgiche che possono suggerire opportuni adattamenti» (Rosarium Virginis Mariae, n. 38).

Per aiutare l'itinerario meditativo-contemplativo del Rosario, ad ogni "mistero" sono riportati due testi di riferimento: il primo della Sacra Scrittura, il secondo del Catechismo della Chiesa Cattolica.



Archivio blog

Le omelie di Padre Raniero Cantalamessa