domenica 7 aprile 2013

Preghiera a Maria

E' Meravigliosa la preghiera.

Preghiera a Maria

Maria... Maria... Com'è bello
il Tuo nome! quanta ricchezza
esso contiene!... Quanto sei
bella, o Maria, e perciò gli
angeli a schiere Ti ammirano
e Ti contemplano... Quanto
sei bella, o Maria, e perciò
anche la natura Ti onora con
la vaghezza dei suoi fiori,
con la ridente armonia di
tutte le erbe, con la bel-
lezza dei suoi prati e de-
gli odorosi giardini con la
maestà dei suoi campi. Si bel-
la Tu sei ma... sei ricca
ancora: ricca di ogni bene,
ricca di sapienza, ricca di
bontà; ricca di misericordia.
Quante ricchezze Tu contieni
o Maria; e perciò a Te ricorre
l'indiano, il greco ed il cinese,
l'Arabo, l'Ebreo convertito....
Tutti i popoli, tutte le nazioni
sentono il grande bisogno di
ricorrere a Te per ricevere ogni
bene, per scampare da ogni male.
Tu sei una creatura certamente,
e nn sei Dio ma sei alta più che
creatura... sei un Mistero che
solo Dio conosce e comprende. Tu
sei la Madre di Dio, la Figlia di
Dio,la sposa di Dio; Tu sei la Re-
gina degli Angeli, l'Imperatrice
dell'Universo. Sei un mistero, o
Maria, solo Dio comprende la Tua
grandezza... Ecco perchè Ti amo...
ti amo... Si, Ti amo, o Maria,
perchè sei bella, perchè sei ric-
ca perchè sei grande... io Ti amo
perchè continuamente contempla la
mia mente la Tua bellezza, la Tua
ricchezza, la Tua grandezza.
Io, guardo tutto il creato, e lo
vedo bello, ma sento il mio cuore
che palpita, e mi dice: E' più bel
la Maria... Io contemplo le gerear-
chie angeliche, e veggo che sono
belli gli angeli, questi spiriti
purissimi; ma una voce mi dice
dall'interno del cuore: Ama Maria,
perchè Maria è più bella di tutte
le schiere angeliche.- Io conside-
ro l'uomo nello stato d'innocenza,
e lo vedo bello; caduto l'uomo
per mezzo del peccato, lo medito
risorto a novella bellezza per
la grazia della Redenzione, e di-
co: Quanto è bello l'uomo quando
si trova nello stato di grazia...
ma fortte mi grida all'orecchio una
voce e mi dice: Oh quanto è più bella
è Maria la quale, creata da Dio piena
di grazia, innocente ed immacolata
è diventata Madre del suo Dio in virtù
dei meriti della Redenzione.
Dunque Ti amo... Maria,Ti voglio amare,
Ti debbo amare... E per farti vedere
che veramente Ti amo, io ricorro a Te.
Non sdegnare questo Tuo figlio (figlia)
devoto (a)
ma piegati propizia alla mia preghiera...
Io son sicuro(a) che Tu mi concedi questa
grazia; allora io sarò felice di poter
ascoltare dal Tuo immacolato labbro ogni
giorno una parola di salvezza per questa
anima mia .

(preghiera Card.Prisco 1916)
E' una preghiera che è molto efficace recitata con
amore e fede per ottenere dalla Mamma Santissima
grazie.


Recito tutti i giorni alle 18,30 e alle 22,30 il Rosario.
Siete tutti nelle mie povere preghiere in particolar modo
le persone che hanno chiesto preghiere per le loro sofferenze.

Maria

Nessun commento:

Posta un commento

Il Santo Rosario del Vaticano...pregate con me!!!







http://farm2.static.flickr.com/1159/558258166_17430cdb60.jpg





Esposizione dei misteri

Il Rosario è composto di venti "misteri" (eventi, momenti significativi) della vita di Gesù e di Maria, divisi dopo la Lettera Apostolica Rosarium Virginis Mariae, in quattro Corone.

La prima Corona comprende i misteri gaudiosi (lunedì e sabato), la seconda i luminosi (giovedì), la terza i dolorosi (martedì e venerdì) e la quarta i gloriosi (mercoledì e domenica).

«Questa indicazione non intende tuttavia limitare una conveniente libertà nella meditazione personale e comunitaria, a seconda delle esigenze spirituali e pastorali e soprattutto delle coincidenze liturgiche che possono suggerire opportuni adattamenti» (Rosarium Virginis Mariae, n. 38).

Per aiutare l'itinerario meditativo-contemplativo del Rosario, ad ogni "mistero" sono riportati due testi di riferimento: il primo della Sacra Scrittura, il secondo del Catechismo della Chiesa Cattolica.



Archivio blog

Le omelie di Padre Raniero Cantalamessa