martedì 2 aprile 2013

Ave Mamma!


 Ave Mamma!

Mamma nostra dolcissima, perdona tutte le volte che siamo stati figli distratti,
che non abbiamo ascoltato le tue parole che arrivano dal Cielo...siamo figli
ingrati ma anche tra i nostri mille difetti ci sentiamo figli tuoi. Mai come
adesso abbiamo bisogno di te, in questo momento di vuoto spirituale che il mondo
sta attraversando, inseguendo falsi miti ed un edonismo che conduce
all'infelicità... Solo tu puoi riportarci a Dio, solo tu puoi donarci la vera
fede, poichè tu sei la Mamma e puoi arrivare nel profondo dei nostri cuori. Solo
tu puoi avvicinare  i peccatori che non credono, non sperano e non amano.

O Maria Santa, Madre Celeste, figlia dell'Eterno Padre e Madre nostra fa
germinare nella tua Chiesa l'abbondanza della Messe affinchè si moltiplichi il
Pane Eucaristico. Vieni o Madre di Misericordia cosi che su tutti gli Altari del
mondo cresca alto e profumato il Grano Divino che tu seminasti.

Ave Mamma!

Che tu sia benedetta sempre e ovunque!

Ave Maria!

Maria Maistrini

Nessun commento:

Posta un commento

Il Santo Rosario del Vaticano...pregate con me!!!







http://farm2.static.flickr.com/1159/558258166_17430cdb60.jpg





Esposizione dei misteri

Il Rosario è composto di venti "misteri" (eventi, momenti significativi) della vita di Gesù e di Maria, divisi dopo la Lettera Apostolica Rosarium Virginis Mariae, in quattro Corone.

La prima Corona comprende i misteri gaudiosi (lunedì e sabato), la seconda i luminosi (giovedì), la terza i dolorosi (martedì e venerdì) e la quarta i gloriosi (mercoledì e domenica).

«Questa indicazione non intende tuttavia limitare una conveniente libertà nella meditazione personale e comunitaria, a seconda delle esigenze spirituali e pastorali e soprattutto delle coincidenze liturgiche che possono suggerire opportuni adattamenti» (Rosarium Virginis Mariae, n. 38).

Per aiutare l'itinerario meditativo-contemplativo del Rosario, ad ogni "mistero" sono riportati due testi di riferimento: il primo della Sacra Scrittura, il secondo del Catechismo della Chiesa Cattolica.



Archivio blog

Le omelie di Padre Raniero Cantalamessa