venerdì 29 luglio 2011

"MARIA HA SCELTO LA PARTE MIGLIORE, CHE NON LE SARA' TOLTA" (Lc 10,38-42)



"Maria, ai piedi di Gesù, ascoltava la sua parola; Marta invece era tutta presa dai molti servizi"

Per essere giusti dinanzi a Dio bisogna essere un pò Marta e un pò Maria, cioè fare agire il cuore attraverso la preghiera e le mani attraverso la carità,
esercitando così un'operosità di spirito e di azione.
Una donna che racchiudeva in sè "il cuore di Maria e le mani di Marta" era Madre Teresa di Calcutta che nella sua vita ha sempre fatto parlare il cuore
attraverso le sue azioni di carità, unendo in maniera costante la contemplazione di Dio e il servizio verso i derelitti.
Questo è l'insegnamento da cui tutti dobbiamo attingere per essere certi di
scegliere" la parte migliore", quella che non ci sarà tolta.

Maria Maistrini

Nessun commento:

Posta un commento

Il Santo Rosario del Vaticano...pregate con me!!!







http://farm2.static.flickr.com/1159/558258166_17430cdb60.jpg





Esposizione dei misteri

Il Rosario è composto di venti "misteri" (eventi, momenti significativi) della vita di Gesù e di Maria, divisi dopo la Lettera Apostolica Rosarium Virginis Mariae, in quattro Corone.

La prima Corona comprende i misteri gaudiosi (lunedì e sabato), la seconda i luminosi (giovedì), la terza i dolorosi (martedì e venerdì) e la quarta i gloriosi (mercoledì e domenica).

«Questa indicazione non intende tuttavia limitare una conveniente libertà nella meditazione personale e comunitaria, a seconda delle esigenze spirituali e pastorali e soprattutto delle coincidenze liturgiche che possono suggerire opportuni adattamenti» (Rosarium Virginis Mariae, n. 38).

Per aiutare l'itinerario meditativo-contemplativo del Rosario, ad ogni "mistero" sono riportati due testi di riferimento: il primo della Sacra Scrittura, il secondo del Catechismo della Chiesa Cattolica.



Archivio blog

Le omelie di Padre Raniero Cantalamessa