sabato 19 marzo 2011

Due crocifissi

DUE CROCIFISSI

Ecco, Signore, due crocifissi, l'uno di fronte all'altro: il Crocifisso divino, e sei tu, che apri le braccia per abbracciarmi nella tua grande bontà, ed il Crocifisso piagato dalla sua miseria, e sono io, che apro le braccia per ricorrere alla tua misericordia, e riporre in te tutte le miserie mie!

Io guardo a te, Gesù mio, e veggo che c'è una intimità fra noi due: I tuoi occhi mi fissano e i miei occhi ti guardano.

Si incrociano due sguardi, uno che supplica ed uno che perdona, uno che implora ed uno che giudica con misericordia!

Così ti guardò il ladro sulla croce, e così tu lo guardasti, o Gesù!

Sono di fronte quattro mani crocifisse: le tue sono fissate alla Croce per liberarmi dalla schiavitù, le mie sono immobilizzate dalla mia miseria e si tendono a te per essere disciolte. Sono di fronte quattro piedi inchiodati: i tuoi, fermati dall'amore; i miei, dalla pigrizia e dall'inerzia.

Oh, è la mia miseria che è il punto di contatto tra me e te, o Gesù!

... la mia miseria che confida in te, Gesù, crocifisso per amor mio!

Servo di Dio Don Dolindo Ruotolo

Nessun commento:

Posta un commento

Il Santo Rosario del Vaticano...pregate con me!!!







http://farm2.static.flickr.com/1159/558258166_17430cdb60.jpg





Esposizione dei misteri

Il Rosario è composto di venti "misteri" (eventi, momenti significativi) della vita di Gesù e di Maria, divisi dopo la Lettera Apostolica Rosarium Virginis Mariae, in quattro Corone.

La prima Corona comprende i misteri gaudiosi (lunedì e sabato), la seconda i luminosi (giovedì), la terza i dolorosi (martedì e venerdì) e la quarta i gloriosi (mercoledì e domenica).

«Questa indicazione non intende tuttavia limitare una conveniente libertà nella meditazione personale e comunitaria, a seconda delle esigenze spirituali e pastorali e soprattutto delle coincidenze liturgiche che possono suggerire opportuni adattamenti» (Rosarium Virginis Mariae, n. 38).

Per aiutare l'itinerario meditativo-contemplativo del Rosario, ad ogni "mistero" sono riportati due testi di riferimento: il primo della Sacra Scrittura, il secondo del Catechismo della Chiesa Cattolica.



Archivio blog

Le omelie di Padre Raniero Cantalamessa