lunedì 29 giugno 2009

Donaci il tuo conforto

Donaci il tuo conforto

Vergine Santa, Madre dei cristiani, amaci intensamente;
ora più che mai abbiamo davvero bisogno.
La terra, che tu stessa hai conosciuto,
è piena di angosciosi problemi.
Proteggi coloro che, turbati dalle difficoltà
o avviliti dalla sofferenza, sono presi
dalla sfiducia e dalla disperazione.
A coloro, a cui tutto va male, dona conforto;
suscita in loro la nostalgia di Dio e la fede
nel suo infinito potere di soccorso.
Consola coloro, a cui la morte
o l'incomprensione ha strappato gli ultimi amici
e si sentono terribilmente soli.
Abbi pietà delle mamme che piangono
i loro bambini perduti o ribelli o infelici.
Ricordati dei genitori che non hanno lavoro
e sono nell'impossibilità di dare pane
e serenità alla propria famiglia.
Che la loro umiliazione non li abbatta.
Dona loro coraggio e tenacia nel riprendere
giorno per giorno il cammino della propria vita,
nell'attesa di giorni migliori.
Ama coloro a cui Dio ha donato bellezza,
beni e forti sentimenti, perchè non sciupino
questi doni in cose inutili e vane,
ma con essi facciano felici coloro
che ne sono sprovvisti.
Ama finalmente coloro che non ci amano più.
Maria, Regina del mondo, madre di tutti noi,
Vergine riparatrice di tante umane ingratitudini,
donaci speranza, pace e amore. Così sia.

Ave Maria!

Nessun commento:

Posta un commento

Il Santo Rosario del Vaticano...pregate con me!!!







http://farm2.static.flickr.com/1159/558258166_17430cdb60.jpg





Esposizione dei misteri

Il Rosario è composto di venti "misteri" (eventi, momenti significativi) della vita di Gesù e di Maria, divisi dopo la Lettera Apostolica Rosarium Virginis Mariae, in quattro Corone.

La prima Corona comprende i misteri gaudiosi (lunedì e sabato), la seconda i luminosi (giovedì), la terza i dolorosi (martedì e venerdì) e la quarta i gloriosi (mercoledì e domenica).

«Questa indicazione non intende tuttavia limitare una conveniente libertà nella meditazione personale e comunitaria, a seconda delle esigenze spirituali e pastorali e soprattutto delle coincidenze liturgiche che possono suggerire opportuni adattamenti» (Rosarium Virginis Mariae, n. 38).

Per aiutare l'itinerario meditativo-contemplativo del Rosario, ad ogni "mistero" sono riportati due testi di riferimento: il primo della Sacra Scrittura, il secondo del Catechismo della Chiesa Cattolica.



Archivio blog

Le omelie di Padre Raniero Cantalamessa