domenica 15 febbraio 2015

Dio può tutto


DIO PUO' TUTTO

Nelle tribolazioni, l’unica nostra luce è Dio, l’unico nostro
 appoggio è la fiducia piena nella sua onnipotenza; se togliamo lo sguardo da Lui e ci concentriamo nella tempesta che ci sconvolge, andiamo miseramente a fondo. Dio solo è tutto per noi, e dobbiamo veramente credere in Lui, proprio in quei momenti nei quali è tanto facile perdere questa fede. Dio può tutto; anche se a noi sembra che umanamente non possiamo ricevere alcun aiuto, dobbiamo attenderlo dalla sua bontà, uniformandoci in tutto e per tutto alla divina volontà. Invece di lamentarci con il Signore o di desiderarci la morte dobbiamo unirci alla sua volontà, e dobbiamo implorare con fiducia il suo aiuto. Chiudiamo gli occhi, riposiamo in grembo a Dio, non ci preoccupiamo di quello che può succedere, non ci affanniamo per il futuro, ma rimettiamo nelle sue mani ogni nostra angustia e lasciamo a Lui la soluzione di tutte le nostre difficoltà.

Don Dolindo Ruotolo

Nessun commento:

Posta un commento

Il Santo Rosario del Vaticano...pregate con me!!!







http://farm2.static.flickr.com/1159/558258166_17430cdb60.jpg





Esposizione dei misteri

Il Rosario è composto di venti "misteri" (eventi, momenti significativi) della vita di Gesù e di Maria, divisi dopo la Lettera Apostolica Rosarium Virginis Mariae, in quattro Corone.

La prima Corona comprende i misteri gaudiosi (lunedì e sabato), la seconda i luminosi (giovedì), la terza i dolorosi (martedì e venerdì) e la quarta i gloriosi (mercoledì e domenica).

«Questa indicazione non intende tuttavia limitare una conveniente libertà nella meditazione personale e comunitaria, a seconda delle esigenze spirituali e pastorali e soprattutto delle coincidenze liturgiche che possono suggerire opportuni adattamenti» (Rosarium Virginis Mariae, n. 38).

Per aiutare l'itinerario meditativo-contemplativo del Rosario, ad ogni "mistero" sono riportati due testi di riferimento: il primo della Sacra Scrittura, il secondo del Catechismo della Chiesa Cattolica.



Archivio blog

Le omelie di Padre Raniero Cantalamessa