venerdì 23 maggio 2014

Ti loderò fra i popoli, Signore ( Salmo 56)

Ti loderò fra i popoli, Signore ( Salmo 56)

Sembrava una situazione senza scampo per il povero del Signore, che era stato gettato in pasto ai leoni dopo essere stato catturato senza pietà come una belva selvaggia con reti e trabocchetti.
Ma
questo povero non ha perso la speranza e la fiducia in Dio. Si è messo all'ombra delle Sue Ali ad attendere che sia passato il pericolo, lui sà che Dio non l'abbandonerà, dal cielo scenderà e lo soccorrerà con amore e grazia. Questa certezza rende fermo il suo cuore e grida al mondo intero la lode a Dio Padre Onnipotente con Inno di lode, perché tutti sappiano quanto è grande l'amore e la bontà del Signore.

"Saldo è il mio cuore, Dio
saldo è il mio cuore:
voglio canare inni anima mia.
Svegliatevi arpa e cetra, voglio svegliare l'aurora.
(Salmo 107)


MARIA MAISTRINI

Nessun commento:

Posta un commento

Il Santo Rosario del Vaticano...pregate con me!!!







http://farm2.static.flickr.com/1159/558258166_17430cdb60.jpg





Esposizione dei misteri

Il Rosario è composto di venti "misteri" (eventi, momenti significativi) della vita di Gesù e di Maria, divisi dopo la Lettera Apostolica Rosarium Virginis Mariae, in quattro Corone.

La prima Corona comprende i misteri gaudiosi (lunedì e sabato), la seconda i luminosi (giovedì), la terza i dolorosi (martedì e venerdì) e la quarta i gloriosi (mercoledì e domenica).

«Questa indicazione non intende tuttavia limitare una conveniente libertà nella meditazione personale e comunitaria, a seconda delle esigenze spirituali e pastorali e soprattutto delle coincidenze liturgiche che possono suggerire opportuni adattamenti» (Rosarium Virginis Mariae, n. 38).

Per aiutare l'itinerario meditativo-contemplativo del Rosario, ad ogni "mistero" sono riportati due testi di riferimento: il primo della Sacra Scrittura, il secondo del Catechismo della Chiesa Cattolica.



Archivio blog

Le omelie di Padre Raniero Cantalamessa