venerdì 26 agosto 2011

Riflessioni al Messaggio del 25 agosto 2011


"Cari figli, oggi vi invito a pregare e a digiunare per le mie intenzioni, perché satana vuole distruggere il mio piano. Ho iniziato qui con questa parrocchia e ho invitato il mondo intero. Molti hanno risposto ma è enorme il numero di coloro che non vogliono sentire ne accettare il mio invito. Perciò voi che avete pronunciato il SI, siate forti e decisi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata".




 RIFLESSIONI


Maria ci parla in questo messaggio con un velo di dolore; sente che siamo ancora troppo lontani da Lei, dal Suo Figlio. La Madonna ci mostra la sofferenza di una mamma, che non riesce a farsi ascoltare dai propri figli: spesso siamo indifferenti alle Sue parole, i nostri cuori sono ancora chiusi e ci facciamo affascinare dalle cose del mondo, dimenticando di volgere lo sguardo al Cielo. Ci stiamo allontanando dalla giustizia, dalla verità, stiamo percorrendo sentieri che conducono alla perdizione.


Urge cambiamo rotta, seguire i progetti  che Dio ha su  noi! Camminiamo nella luce d'amore e di speranza che il Risorto ci ha tracciato!


Non lasciamo che Satana ci irretisca con le sue tentazioni.  Finché  saremo lontani dal Padre saremo sempre preda facile del maligno con la inevitabile sofferenza del corpo e dello spirito.
La Mamma  Celeste non ci abbandonerà, perchè una mamma non abbandona mai i suoi figli;  quando questi sono in pericolo  Ella fa sentire la Sua presenza in maniera  forte e decisa. Spesso a tanto amore incondizionato, rispondiamo con indifferenza, con l'egoismo, con l'edonismo e con tante forme di lassismo della vita spirituale:


siamo aridi come sale al sole, duri come rocce nel deserto, incapaci di amare, di distinguere il vero dal falso, il bene dal male. Non riusciamo a vedere le lacrime che segnano le guance dei nostri fratelli, le loro mani tese che chiedono aiuto. E' giunto il momento di cambiare, di tornare a far battere il cuore per amore del prossimo, di alimentare il nostro spirito con la preghiera giornaliera, di dare ascolto alle parole della nostra Mamma per poter mettere in pratica quanto Lei ci esorta a fare!




Ave Maria!
Maria Maistrini

Nessun commento:

Posta un commento

Il Santo Rosario del Vaticano...pregate con me!!!







http://farm2.static.flickr.com/1159/558258166_17430cdb60.jpg





Esposizione dei misteri

Il Rosario è composto di venti "misteri" (eventi, momenti significativi) della vita di Gesù e di Maria, divisi dopo la Lettera Apostolica Rosarium Virginis Mariae, in quattro Corone.

La prima Corona comprende i misteri gaudiosi (lunedì e sabato), la seconda i luminosi (giovedì), la terza i dolorosi (martedì e venerdì) e la quarta i gloriosi (mercoledì e domenica).

«Questa indicazione non intende tuttavia limitare una conveniente libertà nella meditazione personale e comunitaria, a seconda delle esigenze spirituali e pastorali e soprattutto delle coincidenze liturgiche che possono suggerire opportuni adattamenti» (Rosarium Virginis Mariae, n. 38).

Per aiutare l'itinerario meditativo-contemplativo del Rosario, ad ogni "mistero" sono riportati due testi di riferimento: il primo della Sacra Scrittura, il secondo del Catechismo della Chiesa Cattolica.



Archivio blog

Le omelie di Padre Raniero Cantalamessa