lunedì 2 maggio 2011

IL ROSARIO, E' UN ARMA POTENTISSIMA CONTRO LE FORZE DEL MALE

La luminosa testimonianza del Rosario quale via ad Iesum per Mariam ci è stata offerta dal Beato Giovanni Paolo II
nella lettera Apostolica "Rosarium Virginis Mariae",dove incoraggiava i cristiani a ricorrere a questa preghiera,raccomandata dalla Madonna stessa e dai precedenti pontefici e molti Santi tra questi sappiamo come San Pio da Pietralcina definiva la corona del rosario "arma straordinaria" potenza contro Satana" e i suoi seguaci. Padre Amorth e molti altri esorcisti raccontano che il demonio stesso dichiarò che ogni Ave Maria è una mazzata sul suo capo; e se i cristiani un giorno dovessero comprendere la potenza del Rosario per lui sarebbe finita. Il Rosario è potentissima preghiera perché è preghiera e meditazione; preghiera rivolta al Trono dell'Altissimo, alla Vergine e alla SS. Trinità; per cui è meditazione cristocentrica, preghiera contemplativa, si
ricorda Cristo con Maria e si impara Cristo da Maria, si supplica Cristo con Maria e si annuncia Gesù Cristo con Maria.
I mali del mondo aumentano giorno dopo giorno ed è
per questo che dobbiamo pregare, pregare pregare molto. Pregare, per tutti gli uomini che non conoscono Dio e il Suo incommensurabile amore, per
tutti gli uomini che si sono dimenticati di Dio e senza Dio
sono sull'orlo del precipizio... ecco perché Maria è scesa
sulla terra proprio per riportarci a Dio perché senza il Suo aiuto si corre il rischio di cadere in pasto a Satana.
Amatissimi tutti, la devozione a Maria deve crescere perché come diceva Paolo VI in un discorso del 1971, "occorre introdurre il ricordo di Maria, il suo pensiero, la sua immagine, il suo sguardo profondo nella cella della religiosità personale, della pietà segreta e intima dello spirito". I mesi di maggio, settembre e ottobre ci possono aiutare ad amare di più
Maria con cuore sincero e filiale, in modo che diventi veramente il nostro rifugio nella stanchezza, nella depressione, nella sofferenza e sostenga la nostra volontà nella scelta migliore, nella costanza e nel sacrificio.
E allora, Ave Maria e avanti tutta!

Maria Maistrini

Nessun commento:

Posta un commento

Il Santo Rosario del Vaticano...pregate con me!!!







http://farm2.static.flickr.com/1159/558258166_17430cdb60.jpg





Esposizione dei misteri

Il Rosario è composto di venti "misteri" (eventi, momenti significativi) della vita di Gesù e di Maria, divisi dopo la Lettera Apostolica Rosarium Virginis Mariae, in quattro Corone.

La prima Corona comprende i misteri gaudiosi (lunedì e sabato), la seconda i luminosi (giovedì), la terza i dolorosi (martedì e venerdì) e la quarta i gloriosi (mercoledì e domenica).

«Questa indicazione non intende tuttavia limitare una conveniente libertà nella meditazione personale e comunitaria, a seconda delle esigenze spirituali e pastorali e soprattutto delle coincidenze liturgiche che possono suggerire opportuni adattamenti» (Rosarium Virginis Mariae, n. 38).

Per aiutare l'itinerario meditativo-contemplativo del Rosario, ad ogni "mistero" sono riportati due testi di riferimento: il primo della Sacra Scrittura, il secondo del Catechismo della Chiesa Cattolica.



Archivio blog

Le omelie di Padre Raniero Cantalamessa