martedì 15 febbraio 2011

15 Febbraio - Apparizione del Bambino Gesù a Lucia di Fatima (Pontavedra, 1926)


15 Febbraio - Apparizione del Bambino Gesù a Lucia di Fatima (Pontavedra, 1926)
Amavo la conversazione degli umili
Amavo la conversazione degli umili. Non desideravo gioire esternamente per nessun privilegio, poiché avevo a cuore appena ciò che riguardava l'umiltà.

Rivelazioni Divine della Santissima Vergine a Santa Brigida, Libro VII, capitolo 21

L’apparizione
 
 
Suor Lucia si trovava come novizia presso il convento delle Dorotee di Pontevedra, l’attuale santuario del Cuore Immacolato di Maria, eretto dal Papa Giovanni Paolo II, dove allo stesso modo la Santissima Vergine le confidò la 

Grande Promessa dei  primi cinque sabato del mese.
 
 
Suor Lucia si trovava nel patio dell’antico convento dove avvenne un dialogo che suor Lucia riporta nelle sue memorie:
 
 
“Nel giorno 15 febbraio del 1926 io ero immersa nel mio lavoro, e quasi non mi ricordavo di questo (l’apparizione del 10 dicembre precedente). Ero uscita a buttare delle immondizie nel giardino. Fu lì dove alcuni mesi prima avevo incontrato un bambino al quale avevo domandato se sapeva l’Ave Maria. Avendomi risposto di si, gli chiesi di dirla affinché potessi ascoltarla. E, poiché egli non si risolveva a farlo da solo, non fu capace di dire altro che Ave Maria, gli chiesi se sapeva quale era la chiesa di Santa Maria. Mi rispose di si. Gli ho detto di andarci tutti i giorni e di pregare così: ‘Oh Madre mia del Cielo, datemi il vostro Bambino Gesù’. Gli insegnai questo e lui se ne andò”.
 
 
“Il giorno 15 febbraio 1926, tornando lì come al solito, incontrai un bambino che mi sembrò essere lo stesso, e gli domandai: ‘Bene, hai chiesto il Bambino Gesù alla Madre del Cielo?’. Il bambino volgendosi a me disse: ‘E tu? Hai propagato nel mondo ciò la Madre del cielo ti ha chiesto?’. E, in quel momento, si trasformò in un Bambino risplendente che riconobbi come Gesù”.

Ave Maria, piena di grazia,
il Signore è con te.
Tu sei benedetta fra le donne
e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesú.
Santa Maria, Madre di Dio,
prega per noi peccatori,
adesso e nell'ora della nostra morte.


Santa giornata a tutti nei SS. Cuori di Gesù, Giuseppe e Maria!

Maria Maistrini

Nessun commento:

Posta un commento

Il Santo Rosario del Vaticano...pregate con me!!!







http://farm2.static.flickr.com/1159/558258166_17430cdb60.jpg





Esposizione dei misteri

Il Rosario è composto di venti "misteri" (eventi, momenti significativi) della vita di Gesù e di Maria, divisi dopo la Lettera Apostolica Rosarium Virginis Mariae, in quattro Corone.

La prima Corona comprende i misteri gaudiosi (lunedì e sabato), la seconda i luminosi (giovedì), la terza i dolorosi (martedì e venerdì) e la quarta i gloriosi (mercoledì e domenica).

«Questa indicazione non intende tuttavia limitare una conveniente libertà nella meditazione personale e comunitaria, a seconda delle esigenze spirituali e pastorali e soprattutto delle coincidenze liturgiche che possono suggerire opportuni adattamenti» (Rosarium Virginis Mariae, n. 38).

Per aiutare l'itinerario meditativo-contemplativo del Rosario, ad ogni "mistero" sono riportati due testi di riferimento: il primo della Sacra Scrittura, il secondo del Catechismo della Chiesa Cattolica.



Archivio blog

Le omelie di Padre Raniero Cantalamessa