giovedì 16 febbraio 2012

Un cuor solo un'anima sola



 

Messaggio a Mirjana 2 Febbraio 201
"Cari figli, da così tanto tempo io sono con voi e già da così tanto tempo
vi sto mostrando la presenza di Dio ed il suo sconfinato amore, che
desidero tutti voi conosciate. Ma voi, figli miei? Voi siete ancora sordi e
ciechi; mentre guardate il mondo attorno a voi non volete vedere dove
sta andando senza mio Figlio. State rinunciando a Lui, ma Egli è la fonte
di tutte le grazie. Mi ascoltate mentre vi parlo, ma i vostri cuori sono
chiusi e non mi sentite. Non state pregando lo Spirito Santo affinché vi
illumini. Figli miei, la superbia sta regnando. Io vi indico l’umiltà. Figli
miei, ricordate: solo un’anima umile brilla di purezza e di bellezza, perché
ha conosciuto l’amore di Dio. Solo un’anima umile diviene un paradiso,
perché in essa c’è mio Figlio. Vi ringrazio.
Di nuovo vi prego: pregate per coloro che mio Figlio ha scelto, cioè i
vostri pastori"
 

Nel suo messaggio la Madonna ci mostra una profonda amarezza perchè 
il mondo si sta allontantanando sempre di più dal Suo Divin Figlio. Ella ci 
esorta a  mettere da parte l'eccessivo amor proprio, che sfocia inevitabilmente
nella superbia, inficiando tutto lo sviluppo della religiosità umana. La Madre 
celeste ancora supplica l'uomo di ascoltare con il cuore e non soltanto
con l'orecchio....ci chiede di pregare per la conversione dei non credenti ,
sordi alla Parola di Dio e per i nostri Sacerdoti,  che sono stati scelti da 
Gesù come Pastori del Gregge umano. 

Cari figli, implora Maria, "da così tanto tempo io sono con voi e già da
così tanto tempo vi sto mostrando la presenza di Dio ed il suo sconfinato
amore, che desidero tutti voi conosciate". Maria sta cercando con tutto l'amore
di Madre di radunare tutti gli uomini intorno a Cristo suo Figlio. "Un cuor solo e
un'anima sola".

Ave Maria!

Maria Maistrini
 

Nessun commento:

Posta un commento

Il Santo Rosario del Vaticano...pregate con me!!!







http://farm2.static.flickr.com/1159/558258166_17430cdb60.jpg





Esposizione dei misteri

Il Rosario è composto di venti "misteri" (eventi, momenti significativi) della vita di Gesù e di Maria, divisi dopo la Lettera Apostolica Rosarium Virginis Mariae, in quattro Corone.

La prima Corona comprende i misteri gaudiosi (lunedì e sabato), la seconda i luminosi (giovedì), la terza i dolorosi (martedì e venerdì) e la quarta i gloriosi (mercoledì e domenica).

«Questa indicazione non intende tuttavia limitare una conveniente libertà nella meditazione personale e comunitaria, a seconda delle esigenze spirituali e pastorali e soprattutto delle coincidenze liturgiche che possono suggerire opportuni adattamenti» (Rosarium Virginis Mariae, n. 38).

Per aiutare l'itinerario meditativo-contemplativo del Rosario, ad ogni "mistero" sono riportati due testi di riferimento: il primo della Sacra Scrittura, il secondo del Catechismo della Chiesa Cattolica.



Archivio blog

Le omelie di Padre Raniero Cantalamessa