martedì 19 ottobre 2010

L'anima mia magnifica il Signore




"L 'Anima mia magnifica il Signore"... Magnificat 

Maria confidò talmente in Dio che il Suo Spirito esultò: esultò
nell'attesa del Redentore che chiamò sulla terra con le Sue calme
preghiere, esultò perché in Lei si era compiuta la divina promessa,
esultò perché aveva già raccolto il frutto della Redenzione nel Suo
immacolato concepimento, esultò perché si umiliò profondamente, e Dio
riguardò la Sua umiltà, la colmò di grazie, la rese beata fra tutte le
umane creature.
La Lode di Dio, la fiducia nella divina Potenza furono i motivi del
Cantico di Maria:"L' anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l' umiltà della sua serva.
D' ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l' Onnipotente
e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato a mani vuote i ricchi.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,
come aveva promesso ai nostri padri,
ad Abramo e alla sua discendenza,
per sempre".
Maria fu chiamata beata da tutte le generazioni. la chiamò Santa e
confidò in Lei la Chiesa. Quindi fratelli e sorelle, apriamo le porte
del nostro cuore a Maria, non esitiamo, confidiamo in Lei, apriamoLe
questa porta, perchè nelle tenebre, avanzi la REGINA TRIONFANTE NEL
CAMPO NEMICO... LO VINCA... E CI RIDONI LA PACE DEL SIGNORE... PERCHE'
MARIA E' LA NOSTRA SALVEZZA...

La forza del Signore Gesù che viene sia sempre sul vostro cammino...


W Maria

Maria Maistrini

lunedì 18 ottobre 2010

Buongiorno Maria!


Mamma, tu leggi il mio cuore e quanto esso contiene. Aiutami a perseverare nella mia missione, concedimi la grazia di non sentirmi mai lontana da Te e dal tuo Divin Figlio...
Vieni in mio aiuto, in questo momento di buio, ad illuminare il mio cuore.
Madonna mia!!! Mamma mia... dammi la certezza che nella vita spirituale la parola buio è stata depennata perchè ci sei Tu!
Tu, Madre dolce, mi sei sempre accanto...Perdonami, so che c'è in grande bisogno di mani giunte che si allungano verso di te, anziché di lamenti e pianti.
Tu ci inviti costantemente alla preghiera: pregare!!! pregare!!! pregare!!!...Mamma, dammi la grazia di essere sempre accanto a te...aiutami a pregare e rammenta sempre al mio cuore che sono una creatura pellegrina su questa terra e tutte le cose del mondo mi possono dare solo piccole gioie effimere, mentre, attraverso tuo Figlio, Tu ci doni la Vita Eterna!

Ave Maria!

Maria Maistrini

Il Santo Rosario del Vaticano...pregate con me!!!







http://farm2.static.flickr.com/1159/558258166_17430cdb60.jpg





Esposizione dei misteri

Il Rosario è composto di venti "misteri" (eventi, momenti significativi) della vita di Gesù e di Maria, divisi dopo la Lettera Apostolica Rosarium Virginis Mariae, in quattro Corone.

La prima Corona comprende i misteri gaudiosi (lunedì e sabato), la seconda i luminosi (giovedì), la terza i dolorosi (martedì e venerdì) e la quarta i gloriosi (mercoledì e domenica).

«Questa indicazione non intende tuttavia limitare una conveniente libertà nella meditazione personale e comunitaria, a seconda delle esigenze spirituali e pastorali e soprattutto delle coincidenze liturgiche che possono suggerire opportuni adattamenti» (Rosarium Virginis Mariae, n. 38).

Per aiutare l'itinerario meditativo-contemplativo del Rosario, ad ogni "mistero" sono riportati due testi di riferimento: il primo della Sacra Scrittura, il secondo del Catechismo della Chiesa Cattolica.



Archivio blog

Le omelie di Padre Raniero Cantalamessa